News

Ristrutturazione edilizia a secco: un'occasione di risparmio

Ristrutturazione edilizia a secco

Ristrutturazioni edilizie, manutenzioni ordinarie e manutenzioni straordinarie

Nel mondo dell'edilizia, soprattutto a cominciare dagli anni della crisi, si è andata sviluppando una nuova concezione di ristrutturazione, che ha radicalmente cambiato l'utilizzo della tecnologia tradizionale, con lo scopo di gestire i cantieri con maggiore rapidità e, soprattutto, con costi più accessibili.

Una ristrutturazione, che sia leggera (come con interventi di manutenzione ordinaria o anche di manutenzione straordinaria), oppure ristrutturazione pesante (come una vera e propria ristrutturazione edilizia), viene svolta principalmente con imprese e tecnici che, a seconda delle casistiche e soprattutto dello stato dei luoghi, possono consigliare varie metodologie costruttive, finiture e modalità di operazione.

La ristrutturazione "a secco" è una tipologia di ristrutturazione edilizia: è un modus operandi ormai molto frequente per la realizzazione e la ristrutturazione di locali commerciali e abitazioni, e cerca di massimizzare i risultati di finitura e contenimento energetico cercando nel contempo di minimizzare gli sforzi in termini di tempi e costi.

Cos'è l'edilizia a secco?

L'edilizia a secco è una modalità di lavorazione nel campo edile in cui si usano sistemi, o tecnologie, a secco. Questo significa che non si utilizza l'acqua come elemento di assemblaggio dell'edificio, o di parte di esso, ovvero gli elementi di un'unità immobiliare si realizzano con struttura portante, involucro e sistemi isolanti e sistemi di partizioni interne.

Questa tecnica si è sviluppata molto nel Nord Europa, dove è progredito notevolmente il concetto di riuso e riutilizzo, quindi della sostenibilità ambientale.

Il sistema a secco prevede quindi una struttura portante in acciaio, o legno, montata meccanicamente e che viene poi tamponata con prodotti come cartongesso o fibrocemento. Le pareti vengono eseguite sempre con il cartongesso, o con soluzioni ancora a minor impatto ambientale.

Ristrutturazione edilizia a secco - Pavimento di linoleumI benefici di queste soluzioni sono, come si diceva, molteplici e, tra questi, sicuramente l'efficacia e la rapidità di esecuzione.

Ciò non solo perché tutti gli elementi necessari alla costruzione dell’edificio vengono attentamente progettati tenendo presenti i processi di produzione e di montaggio, ma anche perché non vi sono tempi di attesa per l’asciugatura del calcestruzzo (ad esempio).

Si consideri altresì che i sistemi a secco permettono cantieri molto più puliti e meglio organizzati e, grazie alle caratteristiche meccaniche dei profili in acciaio, si ottengono strutture e, conseguentemente, fondazioni molto più leggere, altri fattori che abbattono tempi di realizzazione e costi dell’edificio.

Un altro grande vantaggio di questo sistema sono gli elevati standard qualitativi e di sicurezza che questi garantiscono. Poiché, infatti, i vari elementi sono prodotti separatamente e in serie, le verifiche prestazionali relative avvengono già nel corso della fase produttiva. Così facendo, i requisiti qualitativi, oltre a poter avere livelli elevati, rimangono costanti nel tempo e nello spazio.

Ciò significa che è possibile intervenire sul manufatto edilizio in un secondo momento ed essere però certi che le caratteristiche prestazionali rimarranno invariate in ogni sua parte, cosa che non avviene per interventi analoghi sulle strutture di tipo tradizionale.

Da non trascurare, infine, che l’assenza di acqua dei sistemi a secco riduce notevolmente la formazione di muffe e di umidità, con un incremento notevole del confort abitativo e, di conseguenza, nuovamente abbassando consumi e impatto ambientale.

Ristrutturazione edilizia a secco - Pavimento flottanteLa differenza con i sistemi costruttivi tradizionali si riscontra anche nell'impossibilità di riutilizzo degli elementi costruttivi a fine ciclo di vita dell’edificio costruito in maniera tradizionale.

I sistemi a secco rappresentano invece un metodo di costruzione eclettico e convertibile: quasi tutto quello che viene realizzato può essere in seguito smontato e spesso riutilizzato per altre costruzioni o comunque riciclato come avviene ad esempio per diversi settori industriali.

Anche per questo, i sistemi a secco sono certamente più ecologici di quelli ad umido.

Riassumendo, i vantaggi dei sistemi di costruzioni a secco rispetto a quelli tradizionali sono quelli di facilitare le operazioni diminuendo i tempi e costi, permettendo di avere materiale di standard di qualità notevole per creare degli spazi abitativi con dei livelli elevati di confort ed una sostenibilità ambientale con elevate possibilità di riuso o riciclo.

Generalmente in Italia la costruzione degli edifici, soprattutto quelli residenziali, è stata di solito eseguita con la tecnologia tradizionale, ovvero con l’utilizzo di mattoni in laterizio uniti tra di loro da malte e da calcestruzzo armato, a differenza di altre parti del mondo, che hanno privilegiato già da qualche tempo soluzioni a secco con materiali stratificati assemblati su una intelaiatura di acciaio o legno o nelle soluzioni ibride in calcestruzzo armato. 

Nel commercio mondiale dei materiali a secco, attualmente, si riesce a trovare ogni tipologia di materiale che rispetti ogni specifica normativa; di conseguenza, in ogni intervento edilizio sin dalla fase di progettazione fino all'esecuzione delle opere si riesce a raggiungere ogni tipologia di obiettivo a norma di legge in termini di confort acustici e termici.

Questa considerazione è molto importante sia per i tecnici che devono intraprendere una nuova proposta progettuale ma, soprattutto, per i clienti che percepiscono la possibilità di verificare in modo concreto le grandi potenzialità che questo modus operandi riesce a dare.

Lo Studio di Architettura a Monza Gabetta predilige le attenzioni e necessità di ogni clientela, pertanto, ponendo degli obiettivi e degli standard qualitativi, a seconda delle varie necessità, porta con sé anche un'esperienza specifica sull'utilizzo di tecnologie a secco, che quindi possono essere scelte dal Cliente in alternativa ai metodi più tradizionali, con l'obiettivo di portare avanti uno standard qualitativamente elevato e sostenibile a livello ambientale. 

Progettazione sostenibile